Lun - Ven 09:00 - 17:00 +39 068 609 4756zottaloredana@gmail.com
11

Medico chirurgo

Dario Perugia

Il Prof. Dario Perugia è un Medico chirurgo specialista in ortopedia e traumatologia, è considerato uno dei massimi esperti di traumatologia dello sport. Nella sua carriera ha curato con successo atleti come Yuri Chechi, Zbigniew Boniek, Paolo Rossi e moltissimi altri tra professionisti ed amatoriali.

Orari

Lunedì09:00 - 14:00
Martedì13:00 - 17:00
Giovedì10:00 - 13:00
Sabato09:00 - 14:00

Biografia

Medico chirurgo specialista in ortopedia e traumatologia, è considerato uno dei massimi esperti di traumatologia dello sport. Nella sua carriera ha curato con successo atleti come Yuri Chechi, Zbigniew Boniek, Paolo Rossi e moltissimi altri tra professionisti ed amatoriali.

Nel corso degli anni ha insegnato presso prestigiose università italiane e straniere.

Dal 1991 al 2002 ha collaborato con la Federazione Italiana Giuoco Calcio in qualità di Medico Traumatologo

Dal 1991 al 2002 ha collaborato con la Federazione Italiana Giuoco Calcio in qualità di Medico Traumatologo

Nel periodo compreso tra il 1/7/1990 ed il 29/7/1990 ha partecipato, in veste di Medico Frequentatore, all’attività scientifica, didattica  e chirurgica del Reparto di Ortopedia del Hadassah Medical Center del’Universita’ di Gerusalemme, Israele.

Nei periodi compresi tra il 10/1/1996 ed il 29/1/1996 e tra il 18/1/1997 ed il 3/2/1997 ha frequentato, partecipando all’attività clinica e chirurgica, l’Ospedale Pediatrico per Disabili di North Kinangop, Kenya.

Nel periodo compreso tra il 6/1/1998 ed il 25/1|1998 ha frequentato, in veste di Medico Osservatore, il Servizio di Chirurgia della Spalla del Columbia Presbyterian Medical Center di New York, New York,U.S.A. 

Il 16/1/1992 è risultato vincitore del concorso per un posto di Ricercatore Universitario per il    raggruppamento disciplinare n° F16 – Malattie dell’apparato locomotore nella Facoltà di Medicina e Chirurgia presso l’Università di Trieste.

Dal 15/4/1993 al 31/10/1994 ha prestato servizio in qualità di Ricercatore presso l’ Istituto di Clinica Ortopedica dell’Università degli Studi di Trieste.

Dal 20/1/94 al 1/11/94 ha prestato servizio presso la USL n°1 Triestina in qualità di Assistente della Clinica Ortopedica dell’ Ospedale di Cattinara.

Il 4/7/94 ha partecipato al concorso per un posto di ricercatore universitario per il raggruppamento disciplinare n° F16 – Malattie dell’ apparato locomotore e Medicina fisica, nella Facoltà di Medicina e  Chirurgia presso l’ Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, risultando vincitore.

Il 2/11/94 ha preso servizio in qualità di Ricercatore presso l’ Istituto di Clinica Ortopedica

dell’ Università degli Studi di Roma, “Tor Vergata”

Il 1/1/95 ha preso servizio presso la USL Roma C con la qualifica assistenziale di Assistente Ospedaliero presso la Divisione Universitaria di Ortopedia dell’ Ospedale S. Eugenio.

Il 15/4/96 ha ottenuto la conferma nel ruolo dei Ricercatori Universitari  per il settore disciplinare F16A presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.

Nel 1998  è strutturato con la qualifica assistenziale di Aiuto Ospedaliero presso la Divisione Universitaria di  Ortopedia dell’ Ospedale S.Eugenio-Azienda U.S.L.Roma C.

Nell’Agosto 2002 è risultato idoneo al concorso per un posto di Professore Associato per il Settore Disciplinare Med 33/Malattie dell’Apparato Locomotore presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di L’Aquila.

Il 01 Novembre 2005 è stato nominato Professore di Ruolo di II Fascia per il settore disciplinare Med/33 Malattie Apparato Locomotore presso la II Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

Dall’ Ottobre 2006 all’ottobre 2019 è stato Responsabile dell’Unità Operativa Semplice di Chirurgia della Mano e del Piede presso l’Azienda Ospedaliera Sant’Andrea di Roma.

Nel 2012 ha conseguito l’abilitazione nazionale a Professore di I Fascia per il settore disciplinare MED/33.

Formazione scolastica

Ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università’ degli Studi di Roma “La Sapienza” il 4 Novembre 1988, riportando la votazione 110 su 110 e lode, discutendo una tesi sperimentale di interesse ortopedico sull’argomento : “L’epifisiolisi  dell’anca: studio ultrastrutturale e considerazioni  patogenetiche”.

È Abilitato alla professione di Medico Chirurgo in seguito ad Esame di Stato sostenuto presso l’Università degli Studi di  Roma “La Sapienza” nella II sessione dell’anno 1988.

Dal 1989, ammesso alla Scuola di Specialità in Ortopedia e Traumatologia, ha frequentato costantemente il reparto della I Clinica Ortopedica dell’Università di Roma “La Sapienza”.

Nel 1990 è stato comandato per dodici mesi presso la Clinica Ortopedica dell’Università di Modena dove ha frequentato il reparto diretto dal Prof. Bedeschi occupandosi principalmente della chirurgia della mano.

Ha conseguito il diploma di specialista in Ortopedia e Traumatologia presso l’ Università degli Studi di Roma “La Sapienza”  il 1 Dicembre 1993, riportando la votazione 70 su 70 e lode, discutendo una tesi sperimentale sull’argomento: “Studio morfologico dei legamenti gialli nei pazienti con ernia discale e stenosi lombare”,  tesi fatta oggetto di pubblicazione su rivista internazionale.

Premi e Riconoscimenti

Il 16/1/1992 è risultato vincitore del concorso per un posto di Ricercatore Universitario per il    raggruppamento disciplinare n° F16 – Malattie dell’apparato locomotore nella Facoltà di Medicina e Chirurgia presso l’Università di Trieste.

Il 4/7/94 ha partecipato al concorso per un posto di ricercatore universitario per il raggruppamento disciplinare n° F16 – Malattie dell’ apparato locomotore e Medicina fisica, nella Facoltà di Medicina e  Chirurgia presso l’ Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, risultando vincitore.

Nell’Agosto 2002 è risultato idoneo al concorso per un posto di Professore Associato per il Settore Disciplinare Med 33/Malattie dell’Apparato Locomotore presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di L’Aquila.